PROGETTO DI RACCOLTA FONDI PER CARITAS PARROCCHIALE

MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO PER LA III GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

RIFLESSIONE SUL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO

 

La Caritas diocesana di Bologna è nata nel 1977 per volontà del Cardinale Antonio Poma con lo scopo di sensibilizzare la comunità cristiana alla Carità. Nulla riesce a rappresentarne il senso più della frase di Papa Francesco:

“La Caritas è la carezza della Chiesa al suo popolo, la carezza della Madre Chiesa ai suoi figli, la tenerezza, la vicinanza”

Papa Francesco 23 maggio 2013

Dalla presenza della Caritas diocesana, sono nate nelle singole comunità le Caritas parrocchiali. Nella nostra parrocchia la Caritas coordina tutte le realtà caritative che si sono sviluppate nel tempo, soprattutto grazie alla presenza e all’animazione della San Vincenzo e del V.A.I., in pieno dialogo e collaborazione con tutte le altre realtà parrocchiali, amministrando anche il bilancio della parrocchia dedicato alla carità.

La Caritas si articola in varie dimensioni:

  • Un centro di ascolto (che non è ancora attivo, ma in fase di costituzione) una volta alla settimana per tre ore al giorno con la funzione di raccogliere le esigenze e trovare le modalità migliori per intervenire e orientare le persone in condizioni di disagio verso i servizi del territorio.
  • L’approvvigionamento mensile nel circuito del Banco Alimentare e distribuzione sia alle famiglie assistite dalla S. Vincenzo sia a quelle assistite dalla parrocchia tutti i martedì.
  • Un sabato al mese, mattina e pomeriggio, grazie all’accordo con il supermercato CONAD, raccoglie ciò che i clienti offrono quando fanno la spesa per poi distribuirlo alle persone in difficoltà. Sicuramente un modo molto prezioso per aiutare è quello di andare a fare la spesa proprio in quel giorno; si raccolgono principalmente alimenti non deperibili: pasta, riso, scatolame.
  • Raccolta settimanale e quotidiana per la distribuzione di generi alimentari con la quale assistiamo circa un centinaio di nuclei famigliari. È possibile portare generi alimentari in segreteria oppure lasciarli nel Cesto della Carità che si trova all’interno della nostra Chiesa. Anche in questo caso si dà la preferenza agli alimenti non deperibili.
  • Coordina all’interno della parrocchia anche le attività della San Vincenzo di sostegno alle famiglie e del gruppo V.A.I. come attività di aiuto allo studio (Granello di Senape).

 

VUOI AIUTARE?

Per aiutare, non c’è bisogno di tantissimo tempo e, se sei uno di quelli che preferiscono fare le cose pratiche, questo è il posto per te. Di seguito, i modi in cui puoi offrire il tuo tempo.

  1. Approvvigionamento viveri: pasta, tonno, latte, pomodoro. (Il resto è una spesa superflua.)
  2. Lunedì pomeriggio, 1/sett., 1 ora, in parrocchia: trasferimento delle cose che verranno distribuite il martedì mattina dal magazzino alla sala.
  3. Giovedì mattina, 1/mese, 1-3 ore, in viaggio o in parrocchia: approvvigionamento al Banco Alimentare (Imola).
    1. Guidare il pullmino con patente B2
    2. Aiutare nel carico/scarico merci
    3. Accompagnare nel viaggio alla sede del Banco Alimentare a Imola (per legge ci vogliono 3 persone sul mezzo)
  4. 1/mese, 2 ore: preparazione degli alimenti per le famiglie assistite dalla San Vincenzo.
  5. Sabato mattina, 1/mese, 2 ore: raccolta al Supermercato Conad.
  6. 1/mese, 1 ora: aggiornamento dei registri degli alimenti distribuiti (per i controlli dell’AGEA).

 

Per aiutare questo tipo di attività è anche possibile fare donazioni in denaro presso il conto corrente dedicato con il seguente codice IBAN

IT 72 D 07072 02409 00000 0401 002

Intestato a:

Parrocchia di S. Maria della Carità

Presso:

EmilBanca – Credito Cooperativo – Società Cooperativa – San Lorenzo – via Riva di Reno 23a, 40122 Bologna

 

Referenti parrocchiali: Paolo e Antonella Nipoti – caritas@parrocchiasamac.it.

 

Per informazioni:

Tel. 051 554256

Oppure scrivici, ti risponderemo nel più breve tempo possibile

Nome *

Oggetto

Indirizzo Email *

Messaggio*